Tampep è un gruppo di lavoro presente a Torino sin dal 1993 che nasce come progetto di ricerca-intervento per elaborare e diffondere nuove strategie e metodologie di lavoro con le donne migranti sex workers, per prevenire la diffusione di malattie sessualmente trasmissibili e HIV.

 

Il 23 luglio 2001 nasce l’Associazione Tampep: da allora, siamo impegnati nella promozione di interventi basati sul rispetto dei diritti e della dignità delle persone vulnerabili e socialmente discriminate, italiane o straniere, per favorirne l’integrazione e contribuire alla riduzione dei fenomeni criminali conseguenti al degrado sociale.

 

Da sempre, nell’attuazione dei nostri interventi, dedichiamo una particolare attenzione alle donne, non solo in quanto più frequentemente bersaglio di violenza, esclusione sociale ed economica, ma anche e soprattutto perchè promotrici di cambiamento e sviluppo per le loro famiglie e per l’intera comunità di appartenenza nella costruzione e ri-costruzione di strutture sociali sane ed equilibrate.

 

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione è così composto:

  • Presidente: Giovanna Piera Viale

  • Vicepresidente: Enrica Casetta

  • Tesoriere: Salvatore Collura

 

 

 

Puoi scaricare qui il nostro                                   e

 

Contributi Enti pubblici  ANNO 2017

Contributi Enti pubblici ANNO 2018

Metodologia

La nostra metodologia di lavoro si ispira ai seguenti principi:

  • Tailored support: i percorsi avviati dall’Associazione sono definiti con la partecipazione diretta dei loro beneficiari e declinati sulla base degli specifici bisogni e capacità di ognuno;

  • Empowerment: ogni persona deve essere artefice del proprio destino. Per questa ragione, i nostri interventi incoraggiano la capacità di scelta e di autodeterminazione dei beneficiari;

  • Tutela dei diritti: l’obiettivo della tutela dei diritti di ciascun individuo, che permea ogni nostra azione, è irrinunciabilmente interconnesso con l’assunzione di responsabilità dei propri doveri civili ed il rispetto delle regole sociali;

  • Verifica della fattibilità: gli interventi attuati sono il risultato di un bilanciamento tra le aspettative e i desideri manifestati dai beneficiari e le concrete opportunità esistenti nel contesto sociale, sulla base delle risorse disponibili.

 

Inoltre, nella consapevolezza che l’Italia è un paese fortemente interessato dal fenomeno migratorio, se l’obiettivo generale della nostra attività è quello di favorire il processo di integrazione sociale delle persone marginalizzate, un pre-requisito fondamentale a tutti gli interventi messi in atto è la convinzione dell’importanza del dialogo interculturale, che consideriamo uno strumento fondamentale per garantire la coesione sociale e una relativa stabilità politica nelle società multiculturali.

Nell’Associazione operano le seguenti figure professionali:

  • Educatrice in training: Erica Girardi, Sophie Brunodet

  • Operatrici sociali: Adelina Sala, Jennifer A. Boakye

  • Mediatrici linguistico-culturali: Adelina Sala, Jennifer Enabosi e Edna Omorogbe

  • Avvocato: Enrica Casetta

  • Psicologa: Erica Girardi

  • Progettazione: Giovanna Piera Viale, Caterina Cariola, Davide Tuniz

  • Formatrici: Giovanna Piera Viale, Sophie Brunodet, Davide Tuniz

  • Amministrativo: Salvatore Collura

 

Il lavoro dell’Associazione è inoltre supportato da alcuni volontari e tirocinanti provenienti da diversi contesti accademici e geografici, nell’ottica della promozione dell’intercultura e dell’interdisciplinarietà.

A questo proposito, l’Associazione ha sottoscritto una convenzione con l’Università degli Studi di Torino – Corso di Laurea in Servizio Sociale e con l’Enaip Piemonte – Centro Servizi Formativi.

Dal 2006, Tampep promuove inoltre progetti di Servizio Civile Nazionale, ritenendolo un importante strumento di crescita personale per i giovani e un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, che contribuisce allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese. 

Equipe